Yacy, motore di ricerca peer to peer contro la censura

YaCy è un motore di ricerca distribuito, basato sul principio del peer-to-peer. Questo programma, sviluppato in Java, è software libero essendo rilasciato con una licenza GPL. Una volta installato il programma il proprio computer diventa un peer YaCy e viene lanciato un programma di indicizzazione. I risultati sono condivisi in una banca dati distribuita (indice).
Una rete YaCy è caratterizzata da un’architettura decentralizzata, secondo la quale tutti i nodi sono equivalenti e non esiste alcun server principale. È possibile configurare il programma affinché funzioni come crawler o come proxy.
L’accesso alle funzioni di ricerca avviene attraverso un web server locale che provvede una casella di ricerca per inserire i termini da cercare e restituisce i risultati in un formato analogo a quello dei motori di ricerca tradizionali.” Queste sono le prime informazioni che potrete leggere su Wikipedia .

Ma perché fare un motore di ricerca peer to peer? Semplice! Non esistendo un server centrale, i dati non potranno essere soggetti alla censura! Questo è solo uno – il principale – dei vantaggi di questo sistema, anche se non bisogna nascondere che ci siano anche degli svantaggi. In ogni caso, i pro superano i contro; e la Rete, dopo i casi di Google in Cina e di altre situazioni analoghe nel mondo (anche democratico), torna a respirare aria di libertà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Spam protection by WP Captcha-Free